Home / Io nello zodiaco

Io nello zodiaco

Qui sotto la mia carta del cielo che potete tranquillamente consultare,nel frattempo inizio una interpretazione personale a partire dal segno che in astrologia è chiamato sole nella relativa casa e a seguire piano piano tutti  gli altri passaggi.
Buona lettura.

La mia carta del cielo

Sole in Cancro in XI casa

In astrologia il sole è un pianeta come gli altri si identifica con il segno zodiacale e si parla ad esempio di Sole in Cancro se appunto la persona è nata in quel particolare periodo dell’anno.Il Sole illumina l’io,esprime noi stessi,l’approccio alla vita,la forza fisica e psichica,la volontà ma è soprattutto la parte maschile di noi e assume un diverso significato a seconda che si parli di una donna o di un uomo e ne parleremo più avanti nella sezione “Riflessioni”.Nell’uomo rivela al cento per cento la sua vera natura e nel caso specifico un Sole in Cancro riflette principalmente l’elemento acqua con alla sua base un mix di intuizioni ed emozioni.E’ un segno cardinale come lo sono Ariete Bilancia e Capricorno e come segno cardinale dà inizio ai cambiamenti e fa accadere le cose oltre a essere un segno femminile,introverso,ricettivo e soggettivo.Sono persone profondamente sensibili e dall’umore fluttuante in quanto governate dalla Luna e come essa viaggiano a fasi alterne alcune positive e costruttive altre nere come la pece con la tendenza a sprofondare in basso fino a rasentare la depressione,le sue azioni sono affidate all’istinto più che alla ragione,esiste un forte attaccamento al passato e alle tradizioni,una generale assenza di aggressività,in sostanza un segno domestico con il bisogno di una sicurezza emotiva e una esigenza di sentirsi accettato da chi lo circonda.Spesso vittima dell’apprensione si rifugia nell’unica certezza della sua vita,la madre,unica donna per lui che lo capisce e lo comprende.Forte sostenitore dell’amicizia mette a dura prova i suoi preferiti che devono dar prova di fedeltà prima di essere accettati come suoi amici,dotato di un debole spirito competitivo è instabilmente emotivo,rasenta atteggiamenti infantili quasi a voler richiamare tutta l’attenzione su di se.Come l’animale del simbolo si rifugia all’interno della sua corazza dopo aver fatto spesso un passo indietro di fronte alle difficoltà,alle scelte epocali e ai momenti più difficili della sua esistenza.Dato molte volte per spacciato,nella realtà sotto sotto nasconde una grande determinazione,prende in mano la situazione e soprattutto se si tratta di sentimenti ricostruisce passo dopo passo quello che apparentemente e precedentemente è andato distrutto.In questa situazione tutto si mescola con la undicesima casa governata da Urano pianeta dell’Acquario creando una natura ancor più indirizzata verso l’amicizia che in questo caso diventa quasi più importante dell’amore ma pur essendo un sole acquariano,quindi apparentemente spento non certo nel pieno della sua vitalità,un grande spirito di autonomia e libertà pervade questi individui che opponendosi alla casa quinta,quella degli eccessi passionali e amorosi,si fanno notare per l’equilibrio,la moderazione,il controllo di loro stessi specie se si parla di sentimenti.Tendono a giudicare con obiettività le persone che gli gravitano attorno e il loro prossimo ma devono tener conto inevitabilmente anche di frequenti delusioni e dispiaceri nel rapporto con gli altri.Le caratteristiche del Cancro qui si amalgamano alle idee larghe,accomodanti,tolleranti e soprattutto comprensive dell’Acquario,dettate da notevoli capacità di autocontrollo e di adattamento,nel tentativo di andare oltre loro stessi identificandosi in qualcosa di più grande,come un gruppo,un insieme o un ideologia.Si definisce in questo caso in sostanza il processo di autoguarigione dai problemi in funzione del fatto di avere motivi e ragioni per vivere,aspetto fondamentale per chi nasce con queste caratteristiche. (17/3/2014)

rsz_1885783-simbolo-del-sole-philip-ii-re-di-macedonia-padre-di-alessandro-il-grande1

La propria natura nella casa dell’Acquario.

Ascendente Vergine

L’ascendente indica in astrologia il segno che alla nascita del soggetto sorge a est,in un luogo e momento specifico,dando così inizio al proprio tema natale con l’identificazione della prima casa a cui lo stesso ascendente fa riferimento.Cambia ogni due ore circa,12 segni per le 24 ore complessive,e la precisione dell’ora di nascita è molto importante per determinarlo direi fondamentale.Indispensabile nell’interpretazione del tema,l’ascendente rivela in sostanza il carattere,come un biglietto da visita,quello che gli altri vedono prima di una conoscenza più approfondita della persona e mentre la posizione del Sole indica l’intima natura l’ascendente descrive il modo in cui ci si presenta al mondo,la gestualità, l’apparenza, l’immagine e l’aspetto.L’ascendente Vergine indica una figura pratica,controllata,pensierosa,un grande osservatore e abile comunicatore anche se le persone in esame risultando molto prudenti tendono a tenere all’interno di se i propri sentimenti.La Vergine all’ascendente rivela un sano realismo che consente al soggetto di giudicare lucidamente fatti e persone quindi di conseguenza la persona si realizza attraverso l’analisi mentale,la logica,la riflessione e l’autocritica,corre il rischio di diventare patita dell’ordine,della correttezza e della precisione così tanto a scapito spesso della spontaneità.Si presentano con un corpo proporzionato,asciutto e spesso sembrano più giovani di quanto lo siano in realtà,mantenendo questo aspetto anche in età matura.Indipendentemente dal Sole il pianeta che governa l’ascendente e di conseguenza l’intero tema di nascita è Mercurio.Il discendente,segno opposto e inizio della settima casa,è in Pesci e indica le caratteristiche del partner ideale che con le sue caratteristiche sembra voler allentare le tensioni della Vergine e aiutare la persona a lasciarsi andare e a smettere di preoccuparsi per ogni piccola cosa in sostanza una sorta di controfigura che consiglia al carattere Vergine di rilassarsi e di concedersi ogni tanto un diversivo. (26/3/2014)

rsz_zodiac_-_vergine

Mercurio all’ascendente.

Luna in Scorpione in II casa

La Luna rappresenta  l’elemento femminile all’interno di noi,la figura della madre alla nascita oltre alla nostra sensibilità,la reazione emotiva,la memoria,l’istinto,l’inconscio.Nel tema natale di un uomo rappresenta tra le altre cose anche il suo ideale di donna probabilmente simile alla prima conosciuta dalla nascita cioè la madre con la tendenza così a ricercarlo in ciò che verrà vissuto e questo inevitabilmente si rifletterà in futuro nel rapporto con l’altro sesso.Quando la Luna si trova nello Scorpione l’uomo tende a ricercare una donna sensuale,non necessariamente bella in senso classico,ma in grado di regalargli emozioni forti e passionalità.Come caratteristiche generali significa avere una profonda immaginazione che fa percepire gli stati d’animo del prossimo oltre a una chiara voglia di indipendenza e un modo di fare letteralmente franco e spiccio oltre a essere spesso autodistruttivi e a esprimere in modo indiretto i sentimenti tenendoli spesso nascosti con la voglia e il desiderio di controllare quegli degli altri.Quando tutto questo si mescola con la seconda casa che riguarda i soldi e l’avere insieme ai beni materiali di famiglia,l’atteggiamento del soggetto sul piano economico e con il denaro troviamo che tutti questi temi sono gestiti da un elemento discontinuo e altalenante come è appunto la Luna e ciò può portare a una situazione economica incostante con periodi di guadagni alternati a periodi di perdite che possono diventare anche consistenti.Indica inoltre anche beni o aiuti che il soggetto riceve dalla madre e la sua capacità a gestirli spesso nascondendolo,tipico dello Scorpione,al resto del mondo.Persone comunque che non si ritengono di natura materiale ma che tuttavia tengono alla propria situazione economica con il risultato di custodirla gelosamente tenendo presente che l’apprensione risulta dominante e che il contatto con queste tematiche avviene in condizioni di forte emotività provocando spesso anche delle crisi nell’ambiente natale circostante. (15/4/2014)

rsz_image_astronomia

Le fasi lunari nella casa dell’avere.

Mercurio in Cancro in X casa

Mercurio per i romani e Ermes per i greci era il messaggero degli dei e gli antichi lo veneravano come il dio dei viaggi ma anche dei sogni e degli oscuri passaggi perché sembra scortasse le anime dei morti nel loro ultimo viaggio verso l’altro mondo.Oggi viene visto come il simbolo della comunicazione,della scrittura,dell’intelletto,della ragione e dell’apprendimento oltre che delle varie attività commerciali.Astrologicamente vicino al sole di nascita,la posizione di Mercurio determina il modo di comunicare e quello di elaborare le informazioni rappresentando il contatto intellettivo con il mondo esterno regolando inoltre anche l’astuzia,l’abilità,il calcolo e perfino l’opportunismo e tra le altre cose anche i figli,i fratelli,l’uomo giovane.Quando in un tema natale il pianeta si trova in Cancro riflette un personaggio sensibile,intuitivo e riflessivo così da entrare facilmente in sintonia con gli altri mentre la comunicazione è vivace,esiste un ottima e veloce capacità di comprendere,si capiscono le cose spesso prima degli altri e siamo in presenza di una buona memoria oltre a un grande approfondimento affettivo dei ricordi ma purtroppo gli sbalzi d’umore,tipici del Cancro,spesso minano le buone caratteristiche che ha Mercurio in questa posizione con il buon senso che va a farsi benedire facendo prevalere spesso l’istinto.Il soggetto presenta un orientamento mentale spesso passivo,tradizionalista,conservatore invece che aggressivo con evidenti difficoltà ad adattarsi e a cambiare idea sulle questioni.Quando Mercurio in Cancro si trova nella decima casa queste caratteristiche si sposano con la casa dell’autonomia,dell’indipendenza,del successo e delle carriera e può indicare un distacco dalla famiglia d’origine non brusco ma lucido e ragionato oltre che un indipendenza legata a attività commerciali e/o mentali favorendo il successo in questi campi.Può inoltre significare un attività e/o un lavoro che ha a che fare con la parola o con la scrittura insomma tutto quello che richieda stimoli mentali,incontrando positività solo quando vengono seguite le proprie idee o quando la persona si trova in posizione di comando e spesso si tende a cambiare lavoro fino a che non saranno soddisfatte queste caratteristiche. (24/6/2014)

L'intelletto nella casa del successo personale

L’intelletto nella casa del successo personale.

Venere in Gemelli in X casa

In materia astrologica Venere per i Romani e Afrodite per i Greci rappresenta il rapporto affettivo con il mondo esterno e l’attività che regola la capacità di amare,il volume dei sentimenti e il suo calore insieme all’osservazione di tutto ciò che è bello,armonico e piacevole,aggiungiamo anche il fascino personale,il senso estetico sommati anche al desiderio di armonia ,di altruismo,di amore per il prossimo e diciamo perfino la fortuna di cui si può godere durante la nostra vita.Quando la nostra Venere alla nascita si trova nel segno dei Gemelli siamo in presenza di una Venere lucida,critica,intelligente,la volontà di amare si trasforma in desiderio di essere amati oltre che ammirati nella ricerca continua di flirt o avventure,aiutate dalla simpatia e dal fascino che il pianeta assorbe dal segno.L’incostanza spesso la fa da padrona e nei rapporti amorosi,in assenza di fattori astrologici rassicuranti,resta difficile distinguere fra una bella avventura e il vero amore.Quando la suddetta Venere sposa la decima casa quindi l’indipendenza,la carriera,la libertà,la posizione sociale,la reputazione,c’è da dire che il percorso verso la propria autonomia avviene in modo tranquillo,senza strappi e si raggiunge la libertà di agire o di pensare attraverso gli affetti e gli amori.Favorita resta la diplomazia,la capacità di cogliere al volo situazioni favorevoli, la razionalità negli affetti,l’attività letteraria e il raggiungimento  di una propria carriera attraverso professioni indipendenti soprattutto nel campo dell’arte.In alcuni casi dobbiamo notare che un certo aiuto nella costruzione di tutto ciò arriva dal mondo femminile e spesso ci si realizza con il sostegno e la presenza accanto a noi di una donna.Bisogna comunque in ogni caso fare i conti con un approccio al mondo condito da sbalzi d’umore,irrequietezza,permalosità e in alcuni casi pure infedeltà,assieme a una certa superficialità che in alcuni casi può ostacolare il cammino verso il proprio successo personale. (2/9/2014)

rsz_botticelli_particolare-venere

Una Venere spensierata nella casa del Capricorno.

Marte in Vergine in XII casa

Marte pianeta maschile governatore della prima casa con domicilio nel segno dell’Ariete come Ares nella Grecia antica in astrologia simboleggia l’energia,il coraggio,l’iniziativa,la virilità,il comando oltre che la competizione,la sfida,insieme ad altri aspetti quali la sessualità e pure il rapporto con la guida di veicoli in genere.Se alla nascita si trova nel segno della Vergine denota un’aggressività sotto controllo e conservatrice che tende a non mutare lo status quo delle cose,una carica vitale critica,esigente e pignola,spesso incapace di accettare critiche forse anche un po’ egoista,tendente a sottovalutare le proprie forze,abbinata a un intelligenza  lucida e tenace.Un Marte insomma che riesce a soffocare le proprie emozioni riuscendo ad accendere e spegnere la propria sensualità e le proprie emozioni a comando,leggermente autodistruttivo con una predisposizione a creare problemi e preoccupazioni quando non ce ne sono,schierando spesso il suo esercito,forza e vitalità,dalla parte sbagliata.Se tutto questo viene a sposarsi con la dodicesima casa,da sempre una casa difficile da interpretare che rappresenta le grandi prove,la solitudine,i luoghi chiusi,l’introspezione,i propri segreti e molto altro,si comprende e ci si rende conto che la posizione del nostro pianeta è leggermente infelice in quanto la forza e la volontà che abbisogna di strategie precise e mirate per ottenere lo scopo si perde nei vasti orizzonti di questa casa,dimostrando alla fine scarsa efficacia.Un cammino quello di Marte nella dodicesima spesso costellato di ostacoli e lotte oltre che da trabocchetti messi in atto da persone invidiose o contrarie al nostro operato,coniugato inoltre da una propria leggera mania di autodistruzione.In sostanza le persone attorno possono davvero non capire la vera natura e la reale volontà del soggetto perché in questa posizione tutto quello che rappresenta Marte rimane nascosto,si rischia insomma di non essere capiti.Passare del tempo da soli in questi casi rigenera e c’è l’attitudine a svolgere lavori in solitudine o comunque dietro le quinte dove il resto del mondo non può metterci il naso. (20/10/14)

rsz_marte

Il guerriero in noi nella casa delle grandi battaglie.

Giove in Acquario in V casa

In astrologia Giove per i Romani e Zeus in Grecia rappresenta le opportunità,l’espansione,la crescita,il successo,l’ottimismo e l’apprendimento e quando alla nascita si trova nel segno dell’Acquario denota una mente aperta,di ampie vedute,una voglia di libertà,altruismo e volontà di innovazione oltre che un notevole idealismo,un buon intuito,un grande anticonformismo e piena originalità che sfiorano la volontà rivoluzionaria,sommata a doti diplomatiche e a una grande attenzione per il  prossimo,caratteristiche che rispecchiano il mondo dell’Acquario che qui vengono ancor più elevate alla massima potenza.Come rovescio della medaglia abbiamo in dote anche alcune caratteristiche non proprio positive come il grande senso pratico che esiste nell’approfittare a proprio vantaggio delle varie situazioni che si vengono a creare oltre a una capacità di controllare i propri desideri personali fino a sfruttarli solo e esclusivamente per il proprio piacere personale essendo persone quelle nate con queste caratteristiche spesso non portate al compromesso con la capacità e la reale possibilità di diventare molto egoiste e arroganti in presenza di delusioni o al non raggiungimento dei propri obiettivi.Dalla sua la quinta casa porta in se la ricerca del piacere e delle comodità,tanta vitalità,entusiasmo e ottimismo nei propri hobby e nella capacità di star bene anche in presenza di situazioni sfavorevoli.Siamo comunque in presenza di figure creative,artistiche a cui piace molto il gioco e le speculazioni in genere con un grande interesse per le avventure amorose,numerose quanto basta nel corso della loro intensa vita. (6/5/2015)

Zeus

Il signore dei cieli libero e anticonformista nella casa delle passioni.

Saturno in Capricorno in V casa

Saturno per i Romani e Crono per i Greci è sempre stato un pianeta temuto e rispettato quale signore del tempo e del passato colui che rappresenta l’ordine,l’organizzazione,la disciplina,le limitazioni,la responsabilità e i doveri,l’altra faccia della medaglia che ha come lato A Giove.Il pianeta crea le condizioni per poter realizzare i propri desideri ma pone davanti anche la consapevolezza di dover sudare molto per ottenerli e nel segno il Capricorno si trova nella propria casa per questo motivo molto forte e prodigo a rafforzare tutte quelle caratteristiche che lo contraddistinguono.Nei soggetti con queste posizioni planetarie emerge una vitalità interiore molto più importante di quella esteriore,un autocontrollo sui piaceri e sui godimenti della vita,una buona sensualità forse eccessivamente razionale,quasi metodica,con una scarsa tendenza agli svaghi e ai divertimenti e con un approccio ai suddetti che definirei piuttosto anziano.Quando questo pianeta nel suo segno d’origine incrocia la quinta casa,da sempre quella degli eccessi,degli amori,dei figli,dei piaceri della vita e della solare vitalità,genera figure competenti e capaci,leader naturali,disciplinate,equilibrate che perseguono i propri obiettivi in maniera razionale più che istintiva rinunciando a volte a idee più originali o innovative.Persone a cui resta difficile lasciarsi andare sia per quanto riguarda gli amori e gli affetti,siamo in presenza di figure senza figli o con la possibilità di averli in età avanzata,sia anche per i divertimenti o i piaceri della vita.Guardando anche al lavoro e alle attività personali in genere si tende in primis a reprimere le proprie capacità per paura di non riuscire nel proprio intento o di non essere adeguati per quei ruoli,comunque riconoscendo che nella maggioranza dei casi accettando le sfide del pianeta,durissime a volte anche crudeli,c’è la reale possibilità di realizzarsi anche come artisti,professionisti o persone importanti in genere con la reale possibilità di svolgere attività organizzative e/o amministrative negli stessi ambiti. (27/10/2015)

Saturno simbolo

Il grande vecchio,razionale e metodico,nella casa degli amori.