Home / Crepuscolo assolato

Crepuscolo assolato

 

 

Prefazione di Flavia Weisghizzi
Introduzione di Rosalba Fontana

Un brutto sogno
Luce verde
Impossibile perderti
L’Argentina
Il lavoro e la tua terra
Lo specchio
Love power
La Camilla
Pensiero di confine
Sulla vendetta
La partita della vita
Due case
L’eclissi
Cinquanta e cinquanta
Il Giappone
La forza di decidere
Baratti
Politica e giustizia
La donna mia
Maggio 1992
Una farfalla
Il mio silenzio
Green Hill
Giornata nera per il cancro
Sulla gelosia
Da oggi
Ci vediamo all’office
Bianca
Bravi davvero
Morirò innamorato
Imagine
La Libia
Soldi
Cielo e mare
La voglia di vivere
Cambia tutto
Medicina 2
Vittime e martiri
Un foglio nel pomeriggio
Sulla diversità
Fratello dove sei?
La quadra di Saturno
Hanno distrutto tutto
La Scozia
Un giorno la pioggia
Uomo del domani
Io  su di te
Logica ancora tu
Questo libro
Crepuscolo assolato

Cenni sulla prefazione del libro

In “Crepuscolo assolato”, Maurizio, il viaggiatore, descrive il suo nuovo viaggio, quello del “secondo tempo della partita della vita”. Ci conduce nei luoghi della sua interiorità con un tono disteso e asciutto, usando parole semplici, ma cariche di un significato che a volte palesa e altre volte camuffa nell’uso frequente dei puntini di sospensione. Uso non casuale ma invito alla riflessione. Spazia con sguardo attento e amorevole, sui particolari del quotidiano e ci porta all’universale nelle sue leggi ineluttabili, ma anche relative: “cinquanta e cinquanta”.
(dall’introduzione di Rosalba Fontana)

Luce verde

Mi affaccio
piccolo led
rosso ti vedo…
passano i giorni
non credo più
ma una mattina
luce verde sei…
tesoro mio grande
la tua presenza
ancora in questa casa.

Impossibile perderti

Legame indissolubile
potenza dei sentimenti
espressa
in tutto il suo splendore
sguardi e movimenti
ripercorsi ogni volta
come fosse la prima…
impossibile perderti
costretto poi a rifletterti
in un altra persona.

L’Argentina

Affascinante come capitale
nel sud fai vedere
la tua vera ricchezza…
fra pinguini da seguire
e ghiacciai da ammirare
vivi un po’ fuori dal tempo
come tutti i mondi belli
naturale evasione
per chi si deve ritrovare.

Pensiero di confine

Vicino alla frontiera
siedi accanto a me
invisibile
presente
eterna…
il viaggio continua
unirmi a te
in un percorso unico
solamente nostro
condiviso da sempre.

Sulla vendetta

Distrutto annientato
sono riuscito a reagire
a farti condannare
per quello che mi avevi fatto
spero lunga sarà la tua pena…
ma vedendoti dietro quelle sbarre
non so come mai
non riesco a gioire…
quello che è stato
il mio obiettivo
sta diventando
il mio più grande dispiacere.

L’eclissi

Dove prima la luce
ora il buio e il freddo…
potrebbe durare per sempre
ma una forza sconosciuta
lotta contro l’evento…
a poco a poco il ritorno alla vita
anche questa paura è passata.

Cinquanta e cinquanta

In equilibrio da sempre
come equazione di vita
cinquanta volontà
cinquanta fortuna…
l’una alla ricerca dell’altra
si spalleggiano
per accontentare
il compimento delle tue azioni…
un meccanismo così perfetto
che a volte
si annullano a vicenda
lasciando il dubbio
che il tutto sia solo
una parte della verità.

La forza di decidere

Non c’è futuro
ma continui lo stesso…
vedi che il mondo
attorno a te ti giudica
ma ancora non cedi…
ti rendi conto che possono
anche prenderti in giro
ma fai finta di niente…
poi una mattina
ti alzi e decidi
e allora tutti
in quel momento
non capiscono…
tu invece era tanto
che avevi capito.

Una farfalla

Mi passi vicino
così bella bianca eterea…
cosa mi racconti?
Tu che vivi pochissimo
che curiosamente ti spingi
a cercare qualcosa
cosa mi insegni?
Come una venere in gemelli
usi il tuo tempo
per capire che la vita
è soprattutto conoscenza.

Il mio silenzio

Mi distrugge
condiziona tutti voi…
devo avere pazienza
devo aspettare
devo farlo esprimere…
solo così
mi lascerà
mi darà la possibilità
di spiegarmi
di farmi capire…
solo allora
potrò continuare
a essere vivo
ritornare al mondo
per farmi perdonare.

Da oggi

La certezza di averti ritrovato
la consapevolezza
di non averti mai perso…
da oggi
la gioia di attendere
che il cielo benedica
questa nostra scommessa.

Bianca

Fine settimana bellissimi
ricordi sfumati
di una serena adolescenza
a me allora non sembrava…
mi mancano oggi
soprattutto ricordo te
madre della madre
un occhio
in cucina o nei campi
l’altro
sempre a seguire
ogni mio piccolo movimento.

Imagine

Immagina
in un paese povero
dal cielo una missione…
regali una maglietta
il ragazzo torna a casa
da quel giorno tutto cambia…
tu non lo saprai mai
lui ti ringrazierà per sempre.

Soldi

Dolce ossessione
dei nostri tempi
come un muro
tra spendere e accumulare
da abbattere
per mescolare il tutto
e renderli strumenti
da usare soprattutto
per regalare un sorriso.

Cielo e mare

Dove finisce il mare
inizia il cielo…
quel cielo
che oggi sembra non sorridere
mi rigetta in basso
dove noi umani
non riusciamo a respirare…
ci è concesso solamente uscire
per provarci un’altra volta.

La Scozia

Ti ho visto
affacciata a ogni finestra
dei tuoi immensi castelli…
ti ho seguita
attraversare il mare
che separa le tue isole…
cuore coraggio e forza
hai sempre avuto…
conservali dentro di te
non arrenderti mai.

Uomo del domani

Come sarai
uomo del domani?
Con una giacca in grafite
viaggerai per il mondo
due ore da Parigi a New York…
studierai on line
sarai libero e indipendente
riuscirai a essere felice?
Ce la farai a vivere
con i tuoi simili
senza averne paura?
L’unica tua sfida
uomo del domani
essere accettato
dal resto del mondo.

Io su di te

Mi muovo
come meglio riesco a fare
ma non conto nulla…
il tuo giudizio attende
i tuoi occhi mi guardano
il tuo corpo parla…
non sono niente
tu mi hai insegnato
tu mi valorizzi
tu mi fai capire
quello che di bello
la vita può offrire.

Logica ancora tu

Non mi abbandoni mai
mi segui sempre…
mi dai ragione
ma troppo tempo passa
non è più importante…
una vita passata
analizzando tutto
per non deluderti
alla fine
troppo è rimasto
nelle tue mani.

Crepuscolo assolato

Davanti a te
sole
fonte di vita
mi fermo a riflettere…
sei basso e non libero
qualche nuvola ti circonda…
un crepuscolo assolato
come la maggior parte
delle nostre vite
mai abbastanza limpide
mai veramente annebbiate…
ora che te ne sei andato
tocca all’altra metà
io la mia
con qualche sforzo
e alcune soddisfazioni
l’ho già vissuta.

Libro edito dal Gruppo Albatros Il Filo S.r.l. I° edizione Marzo 2014 codice ISBN 978-88-567-6936-4 acquistabile on-line o presso le migliori librerie.

Gruppo Albatros Il Filo