Umano passato

Come voi ero una volta
vissuta una vita intensa
ricordo la malattia e quel momento
risvegliarsi così un essere animale
in questa terra a me sconosciuta
vi guardo sopra i vostri fuoristrada
ma non riesco a dirvi niente
sappiate insegnavo la vostra lingua
oggi un nuovo futuro davanti a me
la mia passata sprezzante superiorità
come cicatrici di questo vissuto
ne porterò i segni per sempre
chissà se mai riuscirò un giorno
a riscattarmi ritornando uomo.

(da “Uomini celesti” 2018)

 

AGGIORNAMENTI

VARIETA’  Sorrisi  Vignette  (24/2/2020)

SCRITTI  Passaggi  Italia di rendita  (21/2/2020)

VARIETA’  Immagini  In giro per Prato  (18/2/2020)

CINEMA  Visioni  “Parasite”  (13/2/2020)

MAURIZIO  Agenda  Gita in Calvana  (10/2/2020)

VIAGGI  Le ultime  Birmania 2019/20 seconda parte  (7/2/2020)

VARIETA’  Sorrisi  Vignette  (4/2/2020)

COPERTINA  “Umano passato”  (3/2/2020)